Formule per il Viral Marketing - Guida Google Analytics

Potere e salumi: l’inutile dispiego di social seeding di Fiorucci

E’ davvero facile confondere la fama con il successo.

Il (presunto) Virale di Fiorucci è costruito sul trend della corruzione istituzionale italiana, utilizzando ironicamente i salumi come moneta di scambio.

Per alcuni versi c’è un certo manierismo nella realizzazione del video, come ad esempio il logo alla fine del video, o lo stile documentaristico al limite del reale.

Detto questo, il resto della campagna resta un esempio di cosa non fare.

 

Innanzitutto, l’utilizzo di una piaga socio-politca come la corruzione, è stata ritenuta da molti (giudicando dai commenti e dagli unlike, una buona metà) come inappropriata ed offensiva; ma questo ci può anche stare, se crediamo al principio del “basta che se ne parli”.

Ma come nota anche l’autore del top comment di youtube, è ancora una pratica sbagliata associare ad un marchio elementi come corruzione e malavita, per di più se così reali come vengono percepiti in Italia.

L’altro indice di insuccesso è la percentuale di visite ottenute con le ad sponsorizzate, soprattutto tramite facebook.

Non so voi, ma io non me lo scrollavo più di dosso, avrò visto l’ad per due mesi almeno, 8-10 volte al giorno.

La precoce mortalità del video, senza il supporto del traffico a pagamento è rappresentata dal grafico di andamento delle visite di youtube, dove la curva cresce solo nel periodo di investimento.

 

Fiorucci si ritrova ad aver investito un capitale in seeding per ritrovarsi con una certa visibilità sicuramente, ma con un significativo danno d’immagine al marchio.

Quantomeno bisogna dargli atto della coerenza, visto che la pagina facebook prosegue sull’argomento con ostinazione e a discapito di tutti gli insulti.

Newsletter

E' Gratis. Serve altro?

Default Theme
Layout Direction
Body
Background Color [r]
Text color [r]